venerdì 13 maggio 2011

Lavoro & Passione

Eh sì, perchè questa volta un progetto che ho seguito per lavoro (il lavoro2), sulle Chincaglie ci sta un gran bene.
Se per passione realizzi bijoux, e gran parte del tuo tempo libero lo passi su siti o blog di bijoux, quando si tratta di curare un'esposizione di gioielli, curata da grandi artisti del cesello, beh...capite?

Nadina Raiola


Di seguito troverete qualche stralcio che ho preso dalla comunicazione ufficiale e in coda al post i dati utili nel caso vi trovaste a passare dalle parti di Piacenza, e vi andasse di farci un salto.

"L’idea dell’esposizione nasce dalla collaborazione tra le cesellatrici Nadina Raiola e Nilde Cassinelli ed il maestro cesellatore Gianni Bergonzoni, che utilizzano repertori stilistici dell’arte celtica per trasmettere antiche e complesse tecniche orafe.
Proprio l’energia e il rigore geometrico dell’arte celtica, così come i temi e le linee apparentemente semplici, permettono di esaltare l’antica tecnica dello sbalzo e del cesello, creando rilievi e ornati con risultati sorprendenti.

La finalità dell’esposizione è di portare nuova linfa all’antichissima arte dello sbalzo e cesello su lastra di metallo, rivitalizzando un’antica tecnica artistica che affonda le sue radici nella storia.

Lo sbalzo e il cesello sono tecniche di lavorazione che, in oreficeria, vengono solitamente utilizzate insieme: la prima viene eseguita sul rovescio (verso) di una lamina metallica sulla quale è stato precedentemente tracciato un disegno o un motivo decorativo, mentre la seconda viene eseguita sul diritto (recto) della lamina stessa.
Attraverso questa tecnica un disegno o un motivo decorativo vengono riprodotti in rilievo per deformazione plastica a freddo della lamina metallica: la lastra viene fissata su un apposito supporto mobile, la cui superficie è costituita di materiale cedevole e la lamina si lavora al rovescio con mazzuoli e ferri dalla punta smussata e arrotondata.
Con i ceselli, piccoli utensili appositamente costruiti dai cesellatori, viene eseguita la rifinitura, complementare e successiva allo sbalzo.

Parallelamente alla mostra, verranno effettuati dei laboratori didattici con esempi di lavorazioni in loco, durante i quali i visitatori potranno osservare ed apprendere le antiche tecniche esecutive dello sbalzo e del cesello, vedendo “nascere” un oggetto dalla lastra metallica, sino al raggiungimento del lavoro finito."


NODI,SPIRALI E INTRECCI D’ORO

Mostra d’arte orafa
Spazio Mostre Palazzo Farnese
Dal 14 al 29 maggio 2011
orari: dal martedì al venerdì 16-22
sabato e domenica 10-22
Organizzata da Fedro scs in collaborazione con
l’Assessorato alla Cultura del Comune di Piacenza


Non so a voi, ma a me la questione dei laboratori didattici... mmmh!

1 commento:

Magike Mani ha detto...

wow che meraviglia!!!! I laboratori didattici poi...chissà
ciao Grazia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...