lunedì 16 novembre 2009

Scaldacollo B&T

Tempo fa, con i primi freddi, mi è venuta una gran voglia di scaldamani, scaldacollo, scaldatesta, scaldaqualsiasicosa, e visto che i miei punti deboli sono gola e collo (ebbene sì...ho 82 anni...) ho pensato di partire da uno scaldaquellazonalì.
Comprata una lanettina bellina bellina, mi restava da decidere il modello e ho pensato a LEI, lei! Colei che tutto sa. Avete capito chi è vero? E va bene che LEI è un tesoro, e che condivide, e che se può appena si fa in quattro per dare una mano, ma proprio plagiarla così, sfacciatamente, un pò mi scocciava. E quindi, come si suol dire, l'ho plagiata previa autorizzazione.
Non appena ho avuto tra le mani la pergamena, vergata in bella grafia, con il sigillo in ceralacca recante le iniziali B&T, (fatto con quel gigant'anello in oro massiccio da cui la nostra non si separa mai) ho potuto mettere su i punti e dare vita al mio scaldacollo. Giorni dopo, con una postilla al documento principale, ho ricevuto anche l'autorizzazione a riprodurre la medesima chiusura dell'originale: i-cord e mega bottone, che mica si può scopiazzare a metà no?

Bando alle ciance, il modello dello scaldacollo è un Beads and Tricks original, e lo trovate qui. Nel post, Alessia ha messo anche le spiegazioni per la realizzazione.

Riprodurre un lavoro di Alessia è un'impresa, ma ho voluto provare perchè mi sono innamorata di questo modello e a dirla tutta, sono molto soddisfatta del risultato!
Quindi grazie Ale, mi hai fatto un bellissimo regalo.

18 commenti:

try2knit ha detto...

Val, mi hai fatto morire dal ridere ;)
Sei stata proprio brava. Anche il colore è stupendo!!
Ciami.

P.s. Anche tu 82 anni? Ma dai! Abbiamo la stessa età!

Tzugumi ha detto...

Scusate, c'è posto nel club delle ottuagenarie??? Che mica la signorina penserà di avere l'esclusiva di collo e gola debli no??? Io non mi ammalo mai e difficilmente prendo un raffreddore, ma se per caso mi becca uno spiffero alla gola...sono fritta!!!
Acc...l'alzheimer...che stavo dicendo? Ah si, lo scaldacollo, meraviglioso, nel modello B&T, nel colore e nella fattura :) Lo dicevo io...tu con i ferri non ce la dici tutta ;)

Helena ha detto...

ti risparmio le cose scontate tipo è stupendo, che bello, ecc. che le sai già perchè si vede, è venuto benissimo lo scaldatutto, ma devo dire una cosa: colore meraviglioso!! è importante anche quello direi..oltre alla prefezione di com'è fatto ma quella l'ho detto, è scontata..

Irene ha detto...

Ah ah ah !!! Val... come darti torto!?! I lavori di Alessia sono splendidi... io proprio grazie a lei mi sono appassionata al mondo handmade.. ma tu non hai niente da invidiare... è bellissimo!! ed io adoro questo colore!!!!!

Lilly ha detto...

brava!anch'io l'anno scorso avevo chiesto informazioni ad alessia sullo stesso scaldacollo..!poi però è venuto fuori tutt'altro...nei prossimi giorni posterò quel lavoro ;)

Perline e bottoni ha detto...

Lo scaldacollo è chic e noi lo portiamo solo perchè è trendy e non perchè ne abbiamo bisogno(?!).. Il tuo è di un bellissimo colore e si vede che è sofficemene avvolgente. Brava tu e la tua musa Alessia. Buona settimana e grazie per i tuoi commenti sempre carini sui miei post.

contemori.com ha detto...

ci credo che sei soddisfatta, è perfetto!!
mi piace tantizzimo anche il colore!!
brava brava!

Sara Pacciarella ha detto...

Io adoro tutto ciò che scalda il collo. Dall'autunno e fino all'ultima folata di venticello prima dell'estate non esco praticamente mai di casa senza una sciarpina, uno scaldacollino, insomma, qualcosa che adorni e scaldi il mio collo, nient'affatto cagionevole. E' pure e semplice vezzo il mio!
E tu???? Sei bravissssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssima.
Davvero davvero brava, oltre che irresistibilmente simpatica, e adepta leale ed amorevole della mitica Ale.
Brave tutte e due.
V'ador!
Mua.
Sara.

Pulcinsky - my jewelry box ha detto...

anche io sto ancora ridendo per questo post, comunque brava, anzi bravissima, a me sembra perfetto e a dire il vero un pochino ti invidio (ma in senso buono) perché quest´anno mi sono ripromessa di ricomniciare, dopo venti anni che non tocco ferri, a lavorare a maglia...ma ancora non ho avuto l´ispiration giusta...chissá....

Serena ha detto...

Infatti e' bellissimo, sei stata davvero brava!

Val_ ha detto...

Grazie ragazze!
I vostri commenti mi danno sempre un sacco di soddisfazione.
Mi fa piacere che il mio plagio sia piaciuto...
Ah, anche io adoro questo colore! Meraviglioso!
:)

Alessia ha detto...

Vale, ti adooooro e lo sai, ma questo post mi ha fatto ridere di cuore, come da un po' (capisci a me...) non succedeva!! Sei grande!
E dicevi che il tuo non era bello come il mio??? Infatti non c'è paragone! Il tuo è mille volte più bello, la lana si vede che è sofficissima e quel colore è assolutamente divino!!
Grazie per il post e le risate!
Un abbraccio,
Alessia

Marzia ha detto...

Non è bello.
No.





E' STRABELLO.




E ho detto tutto ;)






Un abbraccio e buona serata!



Marzia.

Penny ha detto...

fantastico! sia modello che colore!

Daniela ha detto...

sono ripassata nel tuo blog dopo tanto tempo e vedo con piacere che ci sono sempre cose bellissime... prevedo che a breve ci sarà un plagio del plagio perchè adesso che ho visto questo scaldacollo il mio umile prototipo lo metterò in soffitta... Grazie delle tue dritte!!! Danielic di capricci

Anonimo ha detto...

I usually do not leave a comment, but you really impress me, also I have a few questions like to ask, what's your contact details?

-Johnson

Val_ ha detto...

Youn can find my email on the right top of the page

Lucia Pani ha detto...

Salve, mi associo ai complimenti precedenti....anche se di vecchia data...io è da poco che ho ripreso in mano lana e ferri e ho ripreso proprio facendo scaldacolli per tutti!!! Questo tuo mi piace molto e vorrei proprio provare a realizzarlo...potrei avere le spiegazioni?? Ho capito che si lavora a legaccio la prima e l'ultima parte del lavoro mentre la centrale a coste 1/1 ma mi chiedo...per riuscire ad avere l'effetto volant nella parte a legaccio, per lavorare le coste, devo usare ferri molto più sottili rispetto a legaccio o ci sono diminuzioni per iniziare la parte delle coste e poi aumenti per riprendere il legccio??? Se mi potessi aiutare ti sarei molto grata!!! la mia mail è fra.pani@libero.it
Grazie infinite
Lucia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...